a spasso con Drew e Marion

Articoli con tag ‘travel’

Camaiore, Viareggio, Torre del Lago Puccini – giorno 2

La sveglia puntata da Drew ci suona potentemente nelle orecchie la mattina appena dopo le 8. Andiamo a fare colazione sul lungomare, poi abbandoniamo l’Hotel e andiamo a fare una passeggiata sul molo esterno del porto. (Il molo esterno e gli scogli erano popolati da una schiera di coppie così composte : Lui con numero variabile di canne da pesca, Lei stesa poco in disparte in posizioni assurde per non cadere dagli scogli. Certe donne meritano una medaglia ahahah – Drew)

vv01

vv02

vv03

Tappa successiva un’escursione nella Pineta che va da Viareggio a Marina di Torre del Lago Puccini. Una vera jungla, con zanzare grosse come mosche e un imbuto al posto del pungiglione. (Zanzare a parte, che non erano poi così terribili per chi abita sulle rive del Po, questa zona è proprio bella, pineta, dune e spiaggia sono ben tenute e danno proprio l’idea di essere immersi nella natura – Drew)

vv04

vv05

vv06

Alla fine della Pineta, si arriva alle dune che, attraversate da passerelle, portano alla spiaggia. Adoro questi posti! (intendo dune e mare, non jungla e zanzare)

vv07

vv08

Pranziamo a Torre del Lago in un localino sul Belvedere Puccini, che dà sul lago di Massacciuccoli. Veramente gradevole, il posticino.

vv09

vv10

vv11

Giretto nei dintorni e poi ritorno sul lungomare di Viareggio per gli ennesimi frullati e aperitivi, quindi, con calma, ripercorriamo tutta la costa fino a Marina di Massa, prima di imboccare l’ autostrada di casa.

PS by Drew – Un bel giretto, e posti molto piacevoli da visitare. Soprattutto quando ancora non sono invasi dai turisti, fine giugno penso sia proprio il momento ideale. E adesso la foto della cosa più bella che mi sia capitato di vedere, l’ho lasciata per ultima, nonostante sia la prima che ho scattato a Viareggio, perchè merita una citazione tutta per sé….. Il porchettaro di mare 😀

vvv

Camargue – giorno 3

Questa mattina Drew è già in piedi verso le quattro per fotografare l’alba. Naturalmente io dormo e non mi accorgo di nulla… Vedrò l’alba dopo, dalle foto… (Pigrona 😛 – Drew)

c301

Alle otto siamo in partenza, ci inoltriamo nella Camargue seguendo un percorso che abbiamo tracciato sulla cartina, in modo da vedere il più possibile del territorio.

c302

Essendo mattina, abbiamo la fortuna di vedere i famosi fenicotteri rosa : mancavano solo loro all’appello!

c303

c304

c305

Ora abbiamo visto tutti gli animali tipici della Camargue, tranne quello che qui chiamano “castorino selvatico”. Nome assai carino per lo stesso animale che da noi si chiama “nutria” … Proprio vero che in Francia riescono a trasformare qualunque cosa in tipica attrattiva. Penso già al fiume Po e i suoi “castorini selvatici”… oppure le stragi di “castorini selvatici” lungo le strade vicino a Rozzano…. vabbè, tanto di nutrie ne vedo fin troppe in Italia, non credo che quelle francesi siano più seducenti 😀 (alle nutrie niente foto 🙂 – Drew) Ancora qualche foto alla laguna e qualche arrampicata sulle postazioni di avvistamento e poi …via!

c306

c307

c308

c309

Si ritorna verso casa, ma…. passando per Menton ! Ancora un po’ di mare !!! (Visto che a Menton abbiamo passato giusto poche ore, qualche foto la metto qui, per chiudere l’itinerario nel sud della Francia – Drew)

ment1

ment2

ment3

ment4

ment5

ment6

(Marion)

Camargue – giorno 2

Al mattino ci alziamo piuttosto presto e ancora prima delle otto, siamo già a spasso sul lungomare.

c0201

c0202

Dopo colazione, visitiamo il mercato colorato con le merci tipiche. (Il mercato è davvero carino, un sacco di colori, sia nei banchi di tessuti che in quelli con spezie e altri prodotti tipici, e un sacco di profumi diversi. E’ davvero piacevole passeggiare tra le bancarelle ed è un piacere che coinvolge più sensi – Drew)

c0203

c0204

c0205

c0206

Quindi, altro lunga passeggiata sul lungomare (lo voglio vedere da ogni angolo , fin dove si può arrivare a piedi).

c0207

c0208

Dopo pranzo ce ne andiamo a visitare le vie del paesello e i negozietti.

c0209

c0210

c0211

Visitiamo pure la chiesa delle due sante Maria e Santa Sara.

c0212

c0213

Verso mezzogiorno traslochiamo in un altro hotel carinissimo sul lungomare, Les Amphores, perchè all’Hotel Camille avevano posto solo per una notte. Noi di solito non prenotiamo mai nulla, troviamo alloggio sul posto e non è raro farci qualche trasloco da un giorno all’altro… ma ci piace pure provare diversi hotel, questi poi sono proprio carini!

c0214

Pomeriggio in spiaggia a prendere il sole e per Drew bagno in mare, anche se l’acqua è piuttosto freddina. Contento lui… 😀 (Freddina non rende bene l’idea, gelida ci si avvicina di più 🙂 – Drew) Prima di cena, ancora un giro tra le vie e Drew non resiste alla tentazione di salire sul tetto della chiesa, per fotografare il paese dall’alto. Naturalmente io aspetto in piazzetta, su di una panchina, osservando persone e animali che passano (sport molto istruttivo).

c0215

c0216

c0217

c0218

c0219

Dopo cena, passaggio ormai rituale alle gelaterie dai cento gusti!!! Devo dire che dopo un giorno di vita da mare, mi sono disintossicata da tutti i ruderi visti in precedenza e mi sento tornare “normale” 😉

c0220

(Marion)

Camargue – giorno 1

Verso le 18 siamo in Camargue !!!! Ci accolgono i mulini a vento in ampie distese di campi. Finalmente un pò di verde, campagna, NATURA !

cam0101

C’è proprio tutto, come da manuale : tori neri, cavalli bianchi e casette col tetto di paglia. Assistiamo al rientro di una mandria di cavalli nei recinti. Bello! (E si, il paesaggio della Camargue è davvero bello e particolare. Un misto di prati, stagni, alberi bassi; la strada che abbiamo percorso scorre dritta e liscia in mezzo a tutto, quindi è facile fermarsi ogni tanto e lasciare che lo sguardo si perda ad osservare – Drew)

cam0102

cam0103

cam0104

Quindi andiamo a Saintes Maries de la Mer e alloggiamo in una deliziosa camera dell’ Hotel Camille, sul lungomare, che avevo individuato nella mia precedente visita. Simpatica la proprietaria, tipica francese in età tutta agghindata e truccata.

cam0105

E poi viaaaaaaaaa!!! Finalmente il mare, tanto mare !!! Stavolta sono io a fare le foto. Non riesco a non fotografare il mare e fotografo pure Drew che com’è vestito stasera sembra proprio un aitante zingaro 🙂 (Le foto fatte da Marion sono state censurate dal sottoscritto, vista la mia ingombrante presenza… ahahahaha – Drew)

Percorriamo passeggiando e fotografando un bel pezzo di lungomare, poi Drew riesce a staccarmi dalla spiaggia per andare a visitare il paese e a mangiare qualcosa.

cam0106

cam0107

cam0108

cam0109

Dopo cena, un gelato in una delle gelaterie dai 100 gusti diversi (slurp!! gelato alla rosa, alla violetta, alla lavanda…), qualche foto alla chiesa e ai negozietti e poi a nanna in una stanza SENZA MOQUETTE !!! (Questa prima giornata in Camargue in realtà è stata solo una serata, e dopo aver vagato senza sosta per quattro giorni un po’ di relax ci voleva proprio 🙂 – Drew)

(by Marion)

Provenza – considerazioni

1- Non abbiamo visto NESSUN campo di lavanda. Forse dovremo tornare nel periodo giusto e anche nel posto giusto, che è più a ovest.

2- Le rotonde non sono rotonde normali, ma opere d’arte di qualche maestro giardiniere.

3- Torno con non so quanti kg. di BANANIA , che è il mio cacao preferito (alla farina di banane) per il latte e che trovo solo in Francia.

4- Tutte le stanze degli alberghi hanno la moquette, che sembra sempre umida e polverosa, e dei serramenti che nemmeno la casa di mia nonna ha più.

5- Ma quanti ragazzini in skateboard ci sono???

(by Marion)

1 – I viali alberati sono fantastici, non tanto quelli nelle città, ma quelli che le collegano

2 – Si possono fare chilometri senza vedere presenza umana.

3 – Tante piccole città (ma anche alcune più grandi) hanno una piazza, un viale e una fontana tenuti splendidamente, ma basta allontanarsi da quelli per vedere edifici fatiscenti e mal tenuti

3 – Pane e dolci sono fantastici 🙂

(by Drew)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: