a spasso con Drew e Marion

La Colonia di Rovegno

– Alzati presto!- mi ha intimato Drew la sera prima, ma io non ho nessuna intenzione di svegliarmi in modo non naturale la domenica mattina, quindi mi sono svegliata semplicemente quando non avevo più sonno…ed era comunque prima di lui !! (ah! ah!). Preso piccolo contenitore termico per le bibite e vestita con meno possibile(dato il caldo), mi sono preparata a salire sull’auto sempre pulitissima (è ironico: strano che la sua casa sia quasi sterilizzata e sull’auto rischi di prendere il tetano) di Drew e affrontare l’ora di viaggio in salita con curve che mi avrebbe portato in uno dei suoi posti assurdi a fotografare delle rovine. Stavolta toccava alla ex colonia di Rovegno. Ne so poco, mi ha solo detto che ci sono seppelliti un sacco di morti nei dintorni e che i ragazzi si vestono mimetici e giocano a fare la guerra. Bellissimo posto dev’essere!

Quando siamo arrivati, dopo numerose deviazioni per fotografare questo e quello, un grosso albero ostruiva la strada e si sentiva sparare nel bosco. Mi sono rifiutata di scendere, lasciando che Drew andasse ad affrontare da solo morti, fantasmi, tossici e finti militari, mentre controllavo se sull cell c’erano abbastanza tacche per chiamare i soccorsi.

Ho fatto in tempo a schiacciare un pisolino prima che tornasse non del tutto soddisfatto. Non c’era la luce adatta, non è salito di sopra, c’era gente che rovinava le foto… insomma… dobbiamo senz’altro tornarci per fare foto migliori… Eccerto, perchè sfidare la sorte una sola volta? Magari la prossima riusciamo a farci anche impallinare!

(by Marion)

Ma insomma, come siamo melodrammatici, va bene che le papere hanno timore di essere impallinate, ma lì al massimo puoi trovare qualche ragazzino che spara pallini di plastica, mica cacciatori grossi e cattivi 🙂

Ebbene si, sono attirato dai posti abbandonati e cadenti, e questo era da un po’ che volevo vederlo, così perchè non sfruttare una delle tante scorribande in Val Trebbia per fare una tappa e qualche foto?

La colonia, costruita nel 1934, è ormai in stato di abbandono. E’ situata nel territorio del comune di Rovegno (GE), nell’alta Val Trebbia, e ci si arriva facilmente seguendo la strada che dalla SS45 porta verso la frazione di Pietranera. Dopo essere stata una colonia in epoca fascista e dopo essere stata utilizzata come base partigiana e struttura di detenzione per prigionieri di guerra sul finire della seconda guerra mondiale, adesso è diventata luogo di ritrovo per patiti dei war game e per occasionali rave party.

L’accesso non è difficoltoso, non essendoci nessun tipo di recinzione, e tutto sommato, nonostante lo stato di abbandono, la struttura sembra reggere ancora bene il peso degli anni. Basta stare un po’ attenti e si può tranquillamente curiosare sia fuori che all’interno, come se si stesse visitando un sito archeologico dell’era moderna (altro che fare pisolini in macchina 🙂 )

(by Drew)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: